Tempo di lettura: 21 minuti
Trattare l’argomento del titolo non è sicuramente quel che si dice una passeggiata!

D’altra parte, chi sta scrivendo (l’ing. Stefani, n.d.r.) considera talmente importanti le nozioni celate nello studio dell’astrologia sacra che senza una loro minima conoscenza e divulgazione anche lo sviluppo COSCIENZIALE della nostra parte spirituale ne rimarrebbe orfana.

Iniziamo subito a specificare cosa andremo a discutere in questo articolo.

L’obiettivo: un metodo di visualizzazione
La nostra intenzione è illustrare un metodo di visualizzazione di immagini e forme presenti in una “dimensione” differente da quella in cui l’esistenza fisica si svolge per la maggior parte dell’umanità.

Vogliamo trasmettere quanto più possibile i risultati delle nostre ricerche e “mostrare” quanto l’etere sia permeato di Vita e di energia.

Il vuoto non esiste proprio se non nella nostra limitata visione materiale.

Per esempio, quella sotto riportata è una immagine ricavata con il nostro metodo di cui esporremo le caratteristiche più avanti.

Esempio di una foto ritratta mentre veniva posta una richiesta particolare per una persona nata nel segno dell’Acquario. In questo caso la parte superiore del corpo si è formata sopra la mezzeria dello sfondo di riferimento e, quindi, lo stato di salute è buono; la mano destra (emisfero sinistro) è ok, mentre la sinistra (emisfero destro) va verso il basso per probabili momenti di tensione o stress psichico. La sagoma tende verso il futuro (destra), pertanto spettano parecchi anni di operosità.
Per fornire una preparazione adeguata a chiunque voglia applicarsi in tale esperienza, chiaramente non per scopi ludici, ma con cognizione di causa, rispetto e con il fine di aumentare la propria Consapevolezza Spirituale, è d’obbligo affrontare il tema dell’Astrologia Sacra.

Solo così ognuno di noi potrà comprendere le leggi che regolano la nostra esistenza e la nostra presenza in questo pianeta e in questa limitata dimensione fisica.

Si apriranno altresì le porte per la conoscenza di molte cause concatenate con problemi di salute e di infiammazione, come anticipato in un recente contributo, a cui non riusciamo a dare spiegazione con la medicina moderna.

Tra stelle e pianeti
Iniziamo con l’ABC dell’astrologia e dell’astronomia sicuri di non offendere gli esperti in materia, ma confidando di portare sicurezza sulla fondatezza della nostra trattazione.

L’esposizione che segue è molto diretta e semplice e ricalca un sistema di comprensione accessibile a chiunque.

Partiamo dal concetto che le stelle che vediamo splendere in cielo occupano una posizione stazionaria (relativamente, ma per noi è sufficiente considerarle fisse), mentre i pianeti si muovono.

Il termine pianeta deriva dal greco planétes che significa proprio “errante”.

Il sistema geocentrico che utilizziamo ci fa sembrare che il Sole si muova con lo sfondo delle stelle e delle costellazioni, nella realtà anche il Sole è in posizione fissa (relativamente) ed è la Terra con noi sopra che si muove.

Nello schema qui sotto riportato possiamo osservare il Sole, la posizione della Terra e di tutti gli altri pianeti in un determinato periodo temporale.

Posizione dei pianeti in riferimento alla Terra. La Luna non è riportata in quanto ruota attorno alla Terra e l’orbita di Vulcano corrisponde al bordo dell’ellisse gialla tra Mercurio e il Sole.
I pianeti ruotano attorno al Sole con velocità differenti e con orbite per lo più ellittiche e periodi come riportato nella tabella sottostante.

Lo Zodiaco
I movimenti dei pianeti osservati dalla Terra sembrano effettuarsi entro una fascia circolare a cui è stato dato il nome di Zodiaco, perché le costellazioni in cui sembra muoversi il Sole (e il sistema) hanno di fatto quel nome.

Lo Zodiaco inizia con il segno dell’Ariete a 0° in corrispondenza con la data dell’equinozio di primavera e prosegue di 30° in 30° coprendo la fascia circolare per tutti i 360°, nell’ordine: Ariete, Toro, Gemelli, Cancro, Leone, Vergine, Bilancia, Scorpione, Sagittario, Capricorno, Acquario e Pesci, per poi ritornare a 0°.

I nomi delle costellazioni dello Zodiaco furono dati dagli antichi astrologi prendendo spunto da persone, animali mitici o oggetti che potevano in qualche modo simboleggiare le qualità zodiacali.

Sono stati comunque i Greci, intorno al terzo secolo a.C., a definire lo zodiaco come oggi lo conosciamo.

Zodiaco in lingua greca significa “circolo degli animali” e la denominazione originaria era:

I pianeti nella realtà si muovono in senso antiorario rispetto ai segni dello Zodiaco.
Non è possibile creare un modellino automatico su carta da poter ruotare per comprendere le posizioni dei vari pianeti e delle costellazioni in un determinato momento e in particolare alla data della nostra nascita.

Come vedremo più avanti, è necessario effettuare dei calcoli oppure utilizzare un software per computer.

I segni del proprio Zodiaco

Per lo scopo reale di questo articolo consigliamo di riportare sullo schemino che trovi qui sotto – e che potrai scaricare in pdf cliccando sul pulsante , i glifi di ogni segno zodiacale, prestando accurata attenzione a disegnarli di tuo pugno con una penna a inchiostro nero di china oppure con una matita (meglio se con mina di tipo HB o 2B).

I disegni dovranno essere fatti rigorosamente in senso antiorario a partire dal tuo segno zodiacale.

Pertanto, se sei nato il 17 aprile partirai disegnando il glifo dell’Ariete nella casellina relativa (a tua scelta) e poi proseguirai con il glifo del Toro, in seguito quello dei Gemelli e così via fino al termine, secondo l’ordine dei segni zodiacali, disegnando in senso antiorario sulla ruota.

Tutti i glifi disegnati di proprio pugno e con consapevolezza andranno a richiamare per risonanza le energie relative alle Forze preposte per quelle Costellazioni.

Come abbiamo più volte ricordato, ogni segno tracciato con convinzione su un foglio bianco va a “perturbare” l’etere e lascia una impronta energetica.

Il ruolo dell’astrologia sacra

Per quanto i nostri “virologi da salotto” insistano su temi prettamente materialistici, la frequenza di risonanza è molto più importante e incidente nei fatti che la potenza del segnale emesso.

Sappiamo che una nota acustica può rompere un oggetto di cristallo, mentre il suono di una intera orchestra, anche se amplificato, non intaccha minimamente la struttura del cristallo stesso.

In sostanza, non è la potenza del segnale ad agire intrinsecamente, ma la frequenza di vibrazione di risonanza e questa può presentarsi con una potenza migliaia di volte inferiore a un segnale con una frequenza dissonante, ma portare una modificazione basilare.

Pensa per un attimo a cosa succede alle nostre cellule con i segnali che provengono dall’Universo.
Molto probabilmente sono vive e in salute finché sono in risonanza con l’energia vitale secondo un disegno creato ad hoc.

L’astrologia sacra ci aiuta a comprendere l’origine e gli effetti di queste energie presenti alla nostra nascita e nel cammino della Vita.

Quando tracciamo il segno sulla carta lasciamo indelebilmente la nostra vibrazione sottile “stampata” su un supporto fisico che ci servirà successivamente per le nostre ricerche e per incanalare anche l’energia dell’Universo che è in sintonia con i nostri corpi sottili.

Tutto quanto appena esposto si confà al principio per il quale ogni cosa con cui veniamo in contatto nel corso della nostra esistenza è viva e collegata all’Universo per un effetto di risonanza.

Ciò che il materialismo non accetta è il fatto che l’elemento primario delle cose è la Coscienza e non la materia.

Da qualche decennio la Fisica si sta avvicinando alla verità con la teoria delle stringhe e con l’approfondimento quantistico; tuttavia, la realtà è molto più semplice di come alcuni scienziati la impongono.

Quando affermiamo che con Epicard cerchiamo di far sviluppare la Volontà Cosciente, intendiamo la conoscenza della realtà e di noi stessi per mezzo di quanto l’Universo mette a disposizione, e che possiamo ricevere non appena entriamo in risonanza con dette energie.

Cominciamo a comprendere che ogni pianeta e ogni costellazione possiedono una propria frequenza di risonanza rispetto alle emissioni dell’Universo e che il fatto di venire alla luce, ovvero la nostra nascita, in un determinato contesto di posizioni planetarie ci porta a ricevere determinati influssi che ci accompagneranno per il resto della nostra esistenza terrena.

L’ascendente: cosa significa e come calcolarlo

È importante comprendere anche il significato del termine “ascendente” utilizzato dagli astrologi nell’analisi delle caratteristiche della linea celeste.

Chi è già a conoscenza del sistema di calcolo può proseguire la lettura al prossimo capitoletto di questo articolo.

La spiegazione che riportiamo ha lo scopo di portare alla luce un “perché”.

Tutti i corpi celesti e i segni dello zodiaco sembrano ruotare giornalmente in cielo e questo a causa della rotazione del nostro pianeta.

Lo Zodiaco sembra ruotare da Est a Ovest in senso orario attorno alla Terra, sia il Sole sia i segni dello Zodiaco impiegano 24 ore per passare innanzi ai nostri occhi, ovvero 1 grado dei 360° per una rotazione completa ogni quattro minuti.

Il moto che noi osserviamo giornalmente è molto più rapido della progressione dei pianeti attraverso tutto lo Zodiaco.

Ogni due ore (24 ore diviso 12 segni), quindi, appare un nuovo segno zodiacale a Est a cui è stato dato il nome di “Ascendente” del nostro oroscopo.

Nell’astrologia esoterica l’Ascendente ricopre un ruolo fondamentale in quanto determina lo scopo della nostra Anima in questa dimensione temporale.

Conoscere con una precisione massima di 10 minuti l’ora della nostra nascita è fondamentale per il calcolo dell’ascendente e per scoprire, quindi, lo scopo della nostra Anima.

Tuttavia, non sempre veniva – o viene ancor oggi – registrato tale orario e in tal caso occorre utilizzare dei metodi esoterici per tale identificazione.

C’è da dire che un individuo che ha raggiunto un certo livello di consapevolezza non ha necessità di conoscere il proprio Ascendente, lo sa di preciso attraverso il proprio livello spirituale, anche se non conosce il termine di definizione classico.

Spesso, infatti, scopriamo di sapere cose che altri definiscono solo meccanicamente o con termini astrusi.

L’essere evoluto vive e ama senza necessità di conoscenze di nomenclature, così come fanno le specie animali guidate da una grande Anima di gruppo.

GLI YUGA

L’occasione è propizia per un approfondimento sugli Yuga e sulla precessione degli equinozi.

Occorre specificare che le dodici costellazioni non sono incasellabili in settori tutti uguali nel cerchio dello Zodiaco, oltre ad assomigliare molto poco (alcune) agli animali da cui è stato derivato il loro nome.

Inoltre, l’asse della Terra vacilla anche se lentissimamente come fa una trottola quando sta per fermarsi.

Ciò provoca la recessione della posizione dell’equinozio di primavera rispetto alle costellazioni, tanto che circa duemila anni fa esso si trovava nella costellazione dell’Ariete, mentre ai giorni nostri sta per lasciare la costellazione dei Pesci (dopo averla percorsa tutta) e passare a quella dell’Acquario.

È interessante notare che il tempo terrestre affinché l’equinozio attraversi una costellazione è di circa 2.100 anni e affinché attraversi tutto lo zodiaco è di 25.800 anni, corrispondenti a uno Yuga, come ben descritto nelle scritture Indù.

Esistono due zodiaci, quello siderale e quello tropico.Il primo, lo zodiaco siderale, viene utilizzato dagli astrologi orientali e dagli astronomi (non potrebbe essere altrimenti); il secondo, lo zodiaco tropico, viene utilizzato dagli astrologi occidentali e prende inizio dall’equinozio di primavera.

L’Astrologia Sacra non fa molte differenze sui due sistemi, in quanto il metodo di interpretazione non è legato a meccanismi materialistici, ma alle energie e alle vibrazioni provenienti dalle varie costellazioni e dai pianeti.

Il tema natale: come utilizzarlo

Per completare le informazioni che vanno a comporre il bagaglio di vibrazioni con cui ognuno di noi ha avuto a che fare nel momento della nascita, dobbiamo citare il tema natale, ovvero la situazione celeste presente in una certa data.

Il tema natale può venir usato sia per gli esseri umani che per gli avvenimenti importanti, quali l’inaugurazione di un fabbricato o la posa di una prima pietra, oppure la nascita di una nuova società, e simili.

Per una lettura astrologica il più possibile completa occorre identificare alcuni punti caratteristici nella nostra data di nascita.

L’ascendente dà inizio alla prima “casa” delle dodici in cui viene suddiviso il giorno solare e il punto di inizio di ciascuna viene convenzionalmente definito “cuspide”.

Lo schemino qui riportato ci fornisce un rapido riscontro grafico: possiamo vedere le dodici case nella corona centrale che vanno interpretate in senso antiorario e le dodici cuspidi (con il raggio più lungo) che vanno a suddividere di due ore in due ore la durata del giorno terrestre.

Le Case in posizione fissa e senso antiorario, gli assi astrologici, le ore (non fisse) in senso orario, le cuspidi.
I Segni Zodiacali si ripetono ogni 24 ore con riferimento alle Case (fisse) e ruotano in senso orario assieme ai Pianeti, anche se con velocità differenti per quest’ultimi.
Cliccando sul pulsante qui sotto puoi stampare lo schema e completare il file a mano.

Si può notare che si formano due assi.

Quello orizzontale Est-Ovest indica l’ascendente e il discendente (cuspidi della prima casa e della settima rispettivamente), mentre l’asse verticale indica Nord-Sud che vengono chiamati in astrologia rispettivamente Nadir (fondo cielo) e Medio Cielo (punto del cielo che alla nascita si trova verticalmente sul soggetto).

Gli assi sembrano rovesciati, ma dobbiamo calcolare che il moto delle case viene visto in senso antiorario.

Le case sono considerate fisse e quindi negli schemi sono statiche, mentre i segni zodiacali che si riportano all’esterno sono mobili come lo sono i pianeti che di solito si riportano all’interno del cerchio che divide le case dai segni dello zodiaco.

Ne risulta uno schema come quello riportato con pianeti e segni che si muovono in senso orario anche se a velocità differenti (i segni cambiano ogni due ore, i pianeti in base alla posizione) e le case che, invece, rimangono statiche e si consultano in senso antiorario.

Planetdance

Da non dimenticare le coordinate terrestri del luogo di nascita in quanto le posizioni degli astri e pertanto la loro influenza variano, e di molto, in funzione del luogo di nascita e della posizione della Terra rispetto al Sole.

Per questo motivo si consiglia di utilizzare un buon software di lettura per avere la reale mappa stellare nell’ora esatta della nostra nascita, oppure di un evento di cui necessitiamo conoscere le “forze” in gioco.

Per esempio, è interessante analizzare a posteriori un evento particolarmente importante (tragico o meno) che ci ha colpito andando ad analizzare la configurazione astrale alla data di inizio della costruzione di un manufatto, oppure la data dell’inaugurazione di una nave o di un progetto ambizioso.

Un ottimo software per computer completamente gratuito si chiama Planetdance ed è molto completo e preciso.
Si trova all’indirizzo: https://www.jcremers.com/Home.html.

Una volta scaricato il programma, si può impostare il Paese predefinito e la lingua.

Per ottenere un calcolo corretto, ricorda di indicare anche il luogo di ricerca oltre alla data e all’ora, altrimenti il calcolo non avrà riferimenti validi.

Esempio di calcolo del programma Planetdance per il tema natale per una persona nata il 4 marzo 1963 alle ore 13:30 a Iglesias.
Il Sole si trova nel segno dei Pesci, la cuspide della prima casa si trova nel segno del Cancro e questo è l’Ascendente, anche la Luna si trova in questo segno al momento della nascita.

Un tema natale deve riportare i segni intercettati e i pianeti retrogradi.

L’interpretazione dell’oroscopo spetta sempre a un astrologo esperto oppure a noi stessi, se abbiamo una formazione di massima personale che dovremo attingere da un professionista o da testi seri redatti da astrologi riconosciuti (si tratta di figure vissute quasi tutte nei secoli scorsi, quando il materialismo non era così imperante).

Se non conosci la tua ora di nascita, quindi ti trovi nell’impossibilità di risalire all’esatto Ascendente, puoi calcolare il tema natale in forma “solare”, inserendo l’ora di nascita a mezzogiorno e facendo in maniera che l’Ascendente abbia lo stesso grado zodiacale del Sole.

In un prossimo articolo riporteremo un metodo per poter avere delle indicazioni sul nostro tema natale e anche su altri argomenti direttamente dalle Forze dell’Universo.

Questo perché, al di là di alcuni parametri facilmente assimilabili, l’interpretazione di un oroscopo non è mai semplice e spesso la persona che si presta a interpretare aggiunge “del proprio” oppure usa dei termini poco comprensivi.

A nostro parere ognuno di noi, con l’aiuto del proprio Sé e della Volontà Cosciente, può ottenere delle interpretazioni valide, semplici e immediate.

Ricordiamoci sempre che la nostra Volontà Cosciente può cambiare anche le sorti che un astrologo potrebbe definire non perfette, siamo noi i creatori della realtà!

Ciò che ci influenza

Analizzare un tema natale o semplicemente praticare l’astrologia significa applicare la legge delle Corrispondenze in accordo con quanto Ermete Trismegisto affermò quando disse “Come in alto, così in basso”, intendendo che tutti i cambiamenti che avvengono in cielo sono rispecchiati dagli eventi sulla Terra.

L’Astrologia Sacra va ben oltre perché oltre a considerare le influenze dei vari astri le colloca in un disegno Divino e considera gli influssi indispensabili affinché si realizzi il Piano del Creatore e quindi il nostro piano.

Ecco spiegato perché il solo materialismo non fornirà mai una logica corretta nell’interpretazione dell’astrologia.

Ricordiamoci che più del 90% tra materia ed energia dell’universo viene considerato oscuro; pertanto, analizzandone anche solo il 10% non arriveremo mai a delle conclusioni veritiere.

In questo inizio 2024 stiamo assistendo a molte e forti eruzioni solari con emissione di particelle e di onde di varia natura, ma i media si preoccupano solo di allarmare la popolazione per eventuali problemi ai collegamenti internet o alle trasmissioni in genere.

Il vero problema è che non ci rendiamo conto che queste energie sono lo specchio di quello che sta avvenendo sulla Terra e probabilmente sono la “cura” per le follie messe in pratica dal genere umano (almeno una parte).

Consideriamo anche che viviamo immersi nel campo magnetico terrestre e che l’uomo stesso è composto da parti magnetiche o facilmente magnetizzabili (il sangue contiene ferro, ad esempio).

Inoltre, dal Cosmo arrivano onde e particelle magnetiche e no; anche noi, quindi, siamo soggetti continuamente a emissioni che ci condizionano, senza aggiungere l’inquinamento elettromagnetico dei Wi-Fi, dei telefoni e di tutto il sistema di trasmissione dell’energia elettrica.

Non riportiamo un sunto delle caratteristiche comuni delle persone nate nei vari segni in quanto esistono numerosi testi redatti da bravi astrologi esoterici che trattano l’argomento – e anche perché andremmo ad appesantire questa trattazione e ci allontaneremo dallo scopo che ci siamo proposti.

Nulla di quello che troverai scritto deve venire preso alla lettera: ricorda che l’essere umano ha un determinato temperamento e che il luogo di nascita influisce sulla formazione anche del nostro carattere.

Non saremmo esseri spirituali e quel poco di libero arbitrio non esisterebbe se potessimo tutti farci catalogare in base a determinate coordinate.

L’essere umano ha dei compiti importanti da compiere e il primo è portare frutto per quando rientrerà nella sfera spirituale, ovvero dal Creatore di cui è parte integrante.

Note di riferimento

Riportiamo alcune note generali riguardanti le 12 Case e i Pianeti.

In tal modo potrai stampare il tuo tema natale (o consultare un determinato evento) e sbirciare le caratteristiche di ogni casa controllando quali pianeti erano posizionati in quella zona e quali influenze potrebbero aver portato nella tua vita o nel decorso di un determinato evento.

I Pianeti
SOLE
Il proprio Sé
Influenza positiva: personalità, volontà, passione, generosità, integrità.
Influenza negativa: autoritarismo, egoismo, vanità, orgoglio.

LUNA
Vita intima
Influenza positiva: emozioni, immaginazione, protezione.
Influenza negativa: ingordigia, lasciare andare, fantasticare, sensibilità.

MERCURIO
L’arte di comunicare
Influenza positiva: intelligenza, curiosità, comunicazione, insegnamento.
Influenza negativa: criticare, superficialità, dispersione.

VENERE
I sentimenti
Influenza positiva: sentimenti, bellezza, piacere, armonia, pace.
Influenza negativa: ipocrisia, non prendere decisioni.

MARTE
L’azione
Influenza positiva: azione, combattività, attrazione, condivisione, dinamismo.
Influenza negativa: conflitto, aggressività, carenza di concentrazione.

GIOVE
Il successo
Influenza positiva: riuscita, espansione, confidenza, libertà, piacere.
Influenza negativa: instabilità, eccessi.

SATURNO
La restrizione
Influenza positiva: analisi, profondezza, disciplina, serietà, organizzazione.
Influenza negativa: rigidezza, freddezza, distacco.

URANO
L’indipendenza
Influenza positiva: indipendenza, innovazione, originalità, libertà, cambiamento.
Influenza negativa: rigidità, egoismo.

NETTUNO
La fede
Influenza positiva: chiaroveggenza, ideali, romanticismo, compassione.
Influenza negativa: inganno, mancanza di scelta, incertezza.

PLUTONE
Il potere
Influenza positiva: passione, profondità, trasformazione, rinascita.
Influenza negativa: manipolazione, crisi, distruzione, lotte di potere.

Le 12 Case
Le 12 Case astrologiche rappresentano le possibilità offerte nella vita e consentono di personalizzare il tema astrale sulla base delle coordinate geografiche e temporali.

Con le Case astrologiche si riesce a definire l’Ascendente di un soggetto e le influenze dei vari Pianeti osservando quelli che sono nell’area di una determinata Casa e la loro influenza nelle immediate vicinanze.

I Casa (Ascendente)
temperamento, fisicità, espressione della personalità

II Casa
possedimenti, beni personali e proprietà

III Casa
fratelli e sorelle, cambiamenti, studi, trasferimenti, parenti e collaboratori

IV Casa (Nadir)
genitori, domicilio, famiglia, patrimonio, infanzia

V Casa
figli, piaceri, amori, creatività, l’ego

VI Casa
salute/malattia, medicina, animali, commercio, scopi

VII Casa (Discendente)
partner, marito/moglie, nemici

VIII Casa
cambiamenti, eredità, sessualità

IX Casa
viaggi, filosofia, spiritualità, religione

X Casa (Medio Cielo)
onore, destino, carriera professionale

XI Casa
sostegno, amici, progetti, politica, salario

XII Casa
vita segreta, nemici nascosti, incoscienza, prove e malattie croniche

Per una rapida lettura possiamo considerare l’esempio che segue:

Ascendente: Mercurio = probabile persona intelligente con propensione all’insegnamento, magari con tendenza alla critica.

II° Casa: Saturno = sarà una persona corretta nella vita e capace di guadagnarsi i propri beni e il sostentamento con onestà, magari vivrà un pochino in distacco dal mondo, ma potrebbe essere un dono.

E via così per le varie Case e i Pianeti più o meno vicini.

La Tabella delle Compatibilità
Nella tabella che segue puoi dare una occhiata a una possibile “compatibilità” tra i vari segni zodiacali con riferimento ai parametri sopra riportati.

Come già affermato non dobbiamo considerarli come una regola, siamo noi stessi a creare la nostra realtà e la Volontà Cosciente fa miracoli.

Compatibilità:
– stella grande oro = compatibilità al 100%
– stella grigia = 75%
– stella media vuota = 75/85%
– stella piccola vuota = 60/80%
– stella piccolissima vuota = 0/20%

Da notare che non sempre segni uguali possono trovarsi compatibili, almeno in questa analisi.

Tuttavia, nella vita ci sono molti casi che non corrispondono a questa analisi e questo è veramente confortante in quanto si tratta della bellezza dell’Universo e del nostro lavoro con base sulla Coscienza.

La riflessione continua
Per approfondire ulteriormente l’argomento, ti ricordiamo che avevamo già parlato dei segni zodiacali e delle dodici parti del corpo umano in un precedente articolo che puoi recuperare qui: Spunti estivi di approfondimento sottile legati al tempo che scorre.

Ricordi la foto condivisa all’inizio di questa trattazione?

Clicca sul pulsante qui sotto per scoprire il metodo di visualizzazione e consultazione che ha portato a quello scatto.

Questo contributo è stato scritto dall’ing. Stefani nel marzo 2024.