Tempo di lettura: 3 minuti
Giorgio utilizza Epicard e Olisté ormai da quattro anni!

Avevamo già condiviso con grande piacere la testimonianza che ci aveva lasciato in merito a Olisté (clicca qui per recuperarla).

Qualche giorno fa, Giorgio ci ha scritto per condividere la sua esperienza con la Piastra EPI, che sta utilizzando da alcuni giorni.

La testimonianza

Buongiorno, sono Giorgio e vorrei condividere alcune delle mie esperienze con i dispositivi quantici ideati dall’ing. Stefani e dal dott. Oliviero.

Da più di 4 anni utilizzo con costanza l’Olistè e le Epicard per cercare di crescere, evolvere e migliorare, continuando a sperimentare, e spero, continuare a crescere.

Premetto che sono reduce da un infortunio recente, frattura scomposta della rotula.

Dopo l’intervento i tempi di recupero sono stati molto più brevi rispetto le previsioni (non ho fatto riabilitazioni particolari ma ho usato con costanza Olisté ed Epicard per accelerare i tempi di recupero e, a quanto pare, li ho utilizzati con successo).

Nonostante questo, non mi sono fatto mancare la Piastra EPI, arrivata da pochissimi giorni e ho iniziato a sperimentare: dopo averla caricata ho trattato il ginocchio infortunato e ho subito percepito una sensazione di sollievo e leggerezza.

Credo vengano cancellate le memorie connesse al trauma (questo è quello che io ho percepito).

La cosa mi ha colpito e ha accentuato la mia curiosità: dopo aver caricato la piastra, ho provato a metterla nella nuca, visto che sentivo una rigidità al collo.

Dopo pochissimo tempo questa rigidità si è trasformata in vertigini, capogiri e altre sensazioni che non so come descrivere.
Sono rimasto in ascolto, e questa sensazione era per un verso sgradevole, ma allo stesso modo gradevole in quanto sentivo che mi stavo liberando.

Ho continuato a osservarmi per una decina di minuti finché ho sentito uno stato di rilassamento, di benessere e rilassamento veramente profondo.

Questa sensazione è durata per tutta la sera e ho anche riposato meglio.

Mi sembra che la piastra agisca soprattutto sul corpo fisico, mentre Epicard agisce soprattutto sul corpo energetico (ovviamente questa conclusione è legata alla mia personale esperienza).

Continuerò a sperimentare per poi condividere con chi è interessato.

Grazie e buona giornata.

Giorgio T.

Il sig. Giorgio si è dichiarato disponibile a fornire ulteriori dettagli della propria esperienza, per un confronto diretto. Scrivici a info@biofotoni.com per metterti in contatto con il sig. Giorgio.

La Piastra EPI: il video

Trovi maggiori informazioni sulla Piastra EPI nella pagina dedicata del nostro sito.

Per un’anteprima, guarda il video qui sotto.

Condividere il cambiamento
Hai vissuto anche tu qualcosa di simile? 

Raccontaci la tua esperienza nei commenti qui sotto o scrivici a info@biofotoni.com.