Tempo di lettura: 4 minuti
Wim Wenders non è un regista per tutti.

I tempi dei suoi film sono lunghi e piuttosto lenti, ma sono di solito una poesia che vale la pena guardare fino alla fine.

Il film che ti proponiamo qui segue il più noto Il cielo sopra Berlino, in cui un angelo – Daniel – si innamora di una donna e si rende uomo, mortale quindi, per poter vivere la vita con lei.

Il mio sogno è un’alta definizione che ci aiuti a migliorare la nostra sensibilità per il reale; l’incubo, invece, che cancelli ogni fiducia in immagini capaci di farsi portatrici di verità.

Wim Wenders

Così lontano così vicino!

Titolo originale: In weiter Ferne, so nah!
Paese di Produzione: Germania
Anno di Produzione: 1993
Durata: 144 minuti

Come anticipato, il film segue “Il cielo sopra Berlino”.

In questa pellicola il protagonista è un altro angelo, amico di Daniel. Si chiama Cassiél.

Il film si apre con la ormai famosa scena di alcuni angeli sopra i principali monumenti della città di Berlino. Da lassù osservano gli esseri umani e scendono a sostenerli nei momenti di vita difficili.

Cassiél ama ascoltare i pensieri delle persone, e insieme a Raphaela conforta e dona ispirazione all’umanità.

Nel tentativo di salvare una bambina, Cassiél si ritrova improvvisamente a vivere come uomo e inizia una serie di vicende che lo vedono protagonista nelle situazioni più disparate.

Il film inizia nella dolce quiete della presenza degli angeli, ma, una volta diventato uomo, per Cassiél la trama diventa man mano più avventurosa, si complica.

Incontriamo personaggi particolari, dal gangster all’artista circense.

Incontriamo personaggi famosi: Lou Reed e Peter Falk che interpretano se stessi!

La vita da mortale per il nostro protagonista sarà breve e ricca di avvenimenti, e sarà di nuovo la stessa bambina il motivo per tornare a casa, con l’aiuto del Tempo.

Il regista, Wim Wenders, rende bene le atmosfere, arricchendole con i giochi di colori: le scene in bianco e nero sono viste attraverso gli occhi degli angeli, mentre le scene diventano a colori quando le vediamo con gli occhi degli esseri umani.

Infatti, Cassiél-uomo dirà a Raphaela:

Come vedono e sentono gli esseri umani?
Per il momento posso dire che è di una bellezza seducente.

Quando scende la sera, il cielo diventa tutto color pastello.
Solo… cosa c’è dietro?
Dietro io non vedo e non sento più il respiro dell’eternità, le leggi universali, la luce dell’Amore.

Per gli uomini, Raphaela, dietro non esiste niente, credo.

Secondo il proprio modo di vedere e di sentire, ognuno si costruisce il proprio mondo e ne diventa prigioniero, e dalla sua cella vede le celle degli altri.

Noi uomini siamo condizionati da ciò che è visibile, Raphaela, conta solo quello che possiamo vedere, solo quello crediamo.

L’invisibile non interessa più.
Solo quello che possiamo toccare per noi esiste realmente.

Il film è ricco di frasi profonde e bellissime.

Online si trovano facilmente altre citazioni, ne riportiamo solo un paio per farti capire che vale la pena guardarlo!

La famosa frase che dà avvio al film:

Cassiél:
Voi … voi che noi amiamo
voi non ci vedete
non ci sentite …
Ci credete molto lontani
eppure siamo così vicini.
Siamo messaggeri
che portano la vicinanza a chi è lontano.
Siamo messaggeri
che portano la luce a chi è nell’oscurità.
Siamo messaggeri
che portano la parola a coloro che chiedono.
Non siamo luce.
Non siamo messaggio.
Siamo i messaggeri.
Noi non siamo niente.
Voi siete il nostro tutto.

E un breve dialogo tra Cassiél e Raphaela:

Raphaela: Perché ci evitano sempre di più, gli uomini?

Cassiél: Perché abbiamo un nemico potente, Raphaela: gli uomini credono al mondo molto più che a noi. E per potergli credere sempre di più si sono creati un’immagine di ogni cosa. Con le immagini pensano di potersi liberare della loro angoscia, pensano di aver realizzato le loro speranze, appagato i loro piaceri, placato i loro desideri. Gli uomini non hanno assoggettato la terra: ne sono diventati sudditi.

Un’ultima nota: il famoso film americano City of Angels del 1998 riprende molto l’ambientazione data da Wenders, il tema degli angeli osservatori e l’idea dell’angelo che si innamora.

Trailer
Hai già avuto modo di vedere questo film? Ti incuriosisce?

Facci sapere nei commenti cosa ne pensi.
O scrivici a info@biofotoni.com.

Il film completo è disponibile su Amazon Prime per l’acquisto o il noleggio.

Il DVD si trova anche su Amazon.